top of page

Days Gone 2: la Sony ha forse abbandonato il progetto?

A quanto pare voci confermano la mancata progettazione di un secondo capitolo per DaysGone!


 

Non c’è pace per gli utenti Sony: dopo le recenti notizie dell’imminente chiusura dello store di PS3, PSP e PS Vita e la scomparsa di alcuni update sulla console della passata generazione, gli amanti della lotta agli zombie sono stati scossi da una nuova e terribile notizia: Days Gone 2 non si farà, né oggi, né mai.

Questa notizia è stata svelata da Jason Schreier, che in suo reportage riguardante il futuro di Sony, ha rivelato che Days gone 2 non sarebbe attualmente in fase di lavorazione e che il gioco sarebbe stato già rifiutato dalla Sony nel lontano 2019.

Tale notizia sembrerebbe essere confermata anche da Jeff Ross, direttore del titolo, che con un proprio tweet si è complimentato con Jason Schreier per il suo lavoro ben svolto, anche se già in un enigmatico tweet del 9 aprile aveva forse voluto lanciare un messaggio a tutti i fan del gioco. Jeff comunque ha dichiarato di non poter confermare o smentire nulla.

Sembrerebbe che la Sony abbia in mente di lavorare su altri progetti che forse ritiene siano più proficui. Bisogna anche dire che il lancio di Days gone è stato abbastanza travagliato al suo lancio: il titolo presentava numerosi bug ed era privo dei 60 fps, e sono servite numerose patch per risolvere i vari problemi, portando l'utenza a non acquistare il gioco, che ha ottenuto un certo successo solo a distanza di un anno con le ultime patch risolutive.

Tuttavia il porting su pc,

il suo update per PlayStation 5 che porta il gioco ad avere una risoluzione 4k e 60 fps, il suo rilascio sul playstation plus di aprile, hanno contribuito ad aumentare il suo bacino di utenza, lasciandoci per questo motivo estremamente stupiti della notizia dell'abbandono del progetto. Forse un giorno Days Gone avrà un seguito, ma per il momento, nel caso foste fortunati possessori di una PS5, potrete accompagnare per un'ultima volta Deek nel viaggio in sella alla sua moto.


0 commenti
bottom of page