top of page

Monster Hunter Rise favorirà l'azione

Tra un mese e mezzo, Monster Hunter Rise arriverà sul mercato. È il momento di scoprire come questo gioco si avvicina agli altri titoli della saga e in quale maniera si distingue dagli stessi. Dopo il successo di Monster Hunter World nel mondo occidentale che ha spinto la serie ad un successo globale mai ottenuto prima, CAPCOM deve rispondere alle aspettative di un numero di gran lunga maggiore di persone.


Lo sviluppo dell'esclusiva Nintendo Switch è cominciato in verità molto prima della release del multipiattaforma che ha conquistato tutti e che grazie all'espansione Iceborne tiene ancora incollati molti cacciatori di mostri allo schermo.

Il director del gioco, Yasunori Ichinose, ha parlato con IGN ed ha affermato che l'intenzione iniziale era quella di creare differenti mappe di gioco separate da schermate di caricamento, per il timore di non riuscire a mantenere una qualità grafica elevata su Nintendo Switch, ma che confrontandosi il team ha compreso che il nuovo standard per i giochi attuale prevede vaste aree senza interruzioni, una formula che ha fortemente contribuito al successo di World.

Anche alcune tra le migliorie di gameplay sono state adottate prendendo World come ispirazione, ma c'è anche una direzione nella quale il team di Ichinose ha osato. Se nel titolo precedente l'esplorazione era cauta ed investigativa in ambienti dettagliati che ci spingevano a cercare tracce, nella mappa di Rise le cavalcature ci consentiranno di raggiungere i mostri rapidamente, favorendo dunque l'aspetto dell'azione. La creatura sarà infatti indicata sulla mappa per rendere l'esplorazione più immediata.


Questo non vuol dire, tuttavia, che il giocatore dovrebbe obbligatoriamente evitare tutto e correre verso la meta: affrontare la fauna locale può infatti offrire enormi benefici prima del combattimento impegnativo con l'obiettivo.


Monster Hunter Rise è in uscita su Nintendo Switch il 26 Marzo 2021.


0 commenti

Comments


bottom of page