top of page

Lies Of P. Dalla favola innocente di Pinocchio alla trasposizione videoludica atipica.

Il Souls sviluppato da Neowiz Games ispirato alla favola di Pinocchio ha infiammato La Gamescom.


Tra i giochi che si sono mostrati all'ultima Gamescom 2022, c'è un titolo che ha letteralmente conquistato e incuriosito letteralmente l'utenza videoludica. Lies of P, sviluppato da Neowiz Games, si presenta come l'adattamento videoludico, in salsa soulslike, delle vicende della favola di Pinocchio di Carlo Collodi. La scelta insolita di contrappore l'opera fanciullesca ad un souls dalle sfumature dark ambientato nell'epoca vittoriana ha creato una buona dose di hype tra gli amanti del genere e un pizzico di curiosità per i meno avvezzi al genere. Lies of P racconta le vicende di un burattino umanoide di nome Pinocchio che si sveglia in una stazione ferroviaria abbandonata nella città di Krat, in un contesto vittoriano dove regna caos e oscurità e deve trovare il suo creatore, il mastro Geppetto, per poter diventare uomo e affrontare il male.

Nel titolo non mancheranno alcuni riferimenti al personaggio di Pinocchio; infatti, ci sarà un sistema di bugie, dove bisognerà mentire per poter essere umani. Il giocatore dovrà affrontare alcune situazioni in cui si dovrà scegliere se dire bugie, o dire la verità. e soprattutto capire pure se gli altri stanno mentendo o meno. In ogni situazione non c’è una netta distinzione tra bene e male, ma le scelte che fai avranno conseguenze sul mondo di gioco. Pertanto, a differenza dell’opera letteraria, in questo caso Pinocchio non sarà costretto a dover per forza dire la verità (vedendosi crescere il naso), ma potrà scegliere di mentire per raggiungere l’obiettivo della sopravvivenza. Ovviamente, sarà interessante scoprire come funziona la dinamica delle bugie e capire l’impatto che avranno sul gameplay e sull’evolversi della trama. Quella di Round 8 Studios è una di quelle operazioni che sembra voler richiamare quella fatta nel 2000 con American McGee Alice, dove la piccola Alice lascia il posto ad una ragazza psicologicamente instabile in seguito alla perdita dei genitori e rinchiusa in un manicomio comincia ad avere le sue visioni in un mondo distopico e violento.

Ma perché siamo attratti da questo titolo?


Una parte della risposta risiede nel contrasto tra il ricordo innocente dell'opera originaria e l'oscurità dell'opera videoludica ambientata nella Bella Epoque. Tale differenza va a rimarcare un incontro tra il passato fanciullesco del giocatore e il presente videoludico che caratterizza l'industria. Lo stesso game director, Hoi Ji-Won, durante un ’intervista, ha motivato la scelta come una necessità di ispirarsi ad un'opera popolare che gode di un’ampia fetta di fanbase. Secondo Ji-Won il racconto di Carlo Collodi ha dei lati oscuri che potevano essere ampiamente sfruttati per creare una trama dai temi più maturi e renderla accessibile ad un pubblico più adulto. Siamo infatti curiosi di comprendere come verranno rappresentati i personaggi principali dell'opera e quanto siano mutate le loro caratteristiche.

Se però da un lato prevale la sfera emotiva e nostalgica di Pinocchio, dall'altro gioca un importante ruolo l'aspetto estetico del titolo che sembra voler richiamare lo stile di Bloodborne. Lies of P, infatti, ha lasciato il segno tra i fan perché ricorda il titolo soprattutto in fattori come il gameplay, le ambientazioni, i nemici, le armi e in modo specifico l’atmosfera. Sono molti gli utenti, anche all’interno della nostra community, che si sono mostrati interessati al titolo perché rivedono una possibile emulazione delle emozioni e delle sensazioni che hanno provato con il titolo di From Software. Tuttavia, il pensiero generale è anche quello che il paragone con il titolo di From Software possa non reggere e trasformarsi da vantaggio in malus. Trattandosi della prima produzione di un team indipendente, potrebbe risultare difficile raggiungere le sfumature e la caratterizzazione sublime, ma allo stesso tempo delicata, di Bloodborne.

Di una cosa siamo certi, a prescindere dal suo grado di ispirazione all'esclusiva Sony, ci sentiamo di dire che il gioco di Round 8 Studios sembra poter raggiungere una sua identità e rendersi un prodotto interessante nel suo genere. Lies of P debutterà nel corso del 2023 su PS5, Xbox Series X/S e PC. Gli abbonati a Xbox Game Pass potranno scaricare il videogioco al day one senza costi aggiuntivi


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page