top of page

Final Fantasy VII Rebirth: le quest avranno due versioni

Naoki Hamaguchi svela una curiosità sulle missioni di Final Fantasy VII Rebirth in risposta all'importanza dei personaggi all'interno del gioco: queste avranno infatti due versioni a causa di uno specifico personaggio.

 

Che i produttori e gli sviluppatori di Final Fantasy VII Rebirth, seconda parte della trilogia di rifacimento dell'originale titolo del 1997, abbiano dovuto affrontare non poche problematiche riguardo l'adattamento di mappa, trama e gameplay non è un mistero. Tuttavia, ogni giorno che passa sembra riservare una piacevole scoperta in termini di lavoro minuzioso e ben pensato, e in data odierna Rebirth non si smentisce.



Attraverso un'intervista per Screen Rant, Naoki Hamaguchi ha infatti spiegato che per la necessità di valorizzare quanto fondamentali siano i personaggi con le loro storie personali all'interno dell'universo, è stata compiuta la scelta di creare due versioni per le missioni, a causa di un particolare cambiamento che coinvolge uno dei personaggi ad un certo punto della trama.


Attezione! Nel seguito sono presenti spoiler della trama di Final Fantasy VII, che si tradurranno molto probabilmente in spoiler di Final Fantasy VII Rebirth, considerate le parole di Hamaguchi.

Cosmo Canyon in Final Fantasy VII Rebirth
Cosmo Canyon in Final Fantasy VII Rebirth

Interrogato sulla rilevanza dei personaggi, Hamaguchi ha infatti risposto che il team ha lavorato duramente, non solo attraverso le sinergie per far risplendere le essenze degli stessi, ma di aver tenuto in considerazione specificamente gli eventi della trama e come cambiano i protagonisti. In particolare, è previsto che le missioni abbiano due versioni a causa di Red XIII.

Una curiosità divertente che volevo condividere è che nell'originale ricorderete che una volta che ci si reca al Cosmo Canyon, la personalità di Red XIII cambia leggermente. Considerato che la sua personalità cambia, abbiamo fatto in modo che tutte le missioni del gioco avessero una versione Red XIII e una versione Nanaki. Così ci sono a disposizione dei fan due opzioni.
Red XIII o Nanaki in Final Fantasy VII Rebirth
Red XIII o Nanaki in Final Fantasy VII Rebirth

I fan di Final Fantasy VII ricorderanno sicuramente che recandosi al Cosmo Canyon si ha la possibilità di scoprire parte della backstory di Red XIII, il cui vero nome è rivelato essere Nanaki, e di suo padre, creduto un codardo, morto in realtà da eroe. Questa storia è sicuramente una delle più toccanti, memorabili ed interessanti di Final Fantasy VII. Non è ancora chiaro in cosa esattamente consisteranno le differenze tra le due opzioni.


Final Fantasy VII Rebirth sarà rilasciato il 29 febbraio 2024.

0 commenti

Σχόλια


bottom of page